Calamonaci: grave un giovane muratore coinvolto nell’incendio del magazzino-garage

4066

E’ in gravi condizioni un giovane muratore di Calamonaci coinvolto in un incendio che lo ha investito in pieno mentre stava per aprire la porta in ferro del suo magazzino-garage, in via Boschetto, all’estremità nord dell’area urbana, nei pressi di contrada Canale. Si chiama Fabrizio Milazzo, 46 anni, del luogo, sposato, due figli, di professione muratore, il quale nel tardo pomeriggio, verso le ore 18, si è recato nel suo garage dove teneva del materiale per l’edilizia e dove aveva un paio di cani che rifocillava quotidianamente.
Ora, il giovane, che era stato trasportato inizialmente presso il pronto soccorso dell’ospedale di zona di Ribera, si trova ricoverato nella seconda rianimazione dell’ospedale “Civico” di Palermo dove è stato trasferito, circa un’ora dopo l’incidente, con il servizio dell’elisoccorso, dopo che i sanitari riberesi del nosocomio lo hanno intubato per evitare complicazioni. Il muratore presenta ustioni in diverse parti, soprattutto sul volto, alle braccia e nella parte inferiore del corpo, essendo stato investito in pieno dalla violenta e improvvisa fiammata, sviluppatasi non appena ha aperto il portone.

incendio Calamonaci 1
Circa il 50 per cento del suo corpo presenta gravi ustioni. I medici palermitani non hanno espresso riserva sulla vita, anche se il Milazzo, inizialmente cosciente, è stato posto in coma farmacologico. E’ stata chiesta immediata consulenza del centro grandi ustioni della stessa struttura sanitaria palermitana.
Davanti al garage sono arrivati prontamente i carabinieri della locale stazione e gli operatori del 118. Il muratore è stato individuato dentro l’abbeveratoio di contrada “Canale” dove, a pochi passi dal suo magazzino si era recato per immergersi nell’acqua a causa della pelle che gli bruciava addosso, nel disperato tentativo di salvarsi. Un giovane di Calamonaci, di passaggio, lo ha visto e ha fatto scattare l’allarme. Era tutto nero, quasi irriconoscibile, ed è stato immediatamente accompagnato al pronto soccorso per poi essere trasferito in elicottero a Palermo. Sul posto per spegnere le fiamme sono arrivati subito pure i vigili del fuoco del distaccamento di Sciacca che hanno spento le fiamme che avevano già bruciato buona parte del magazzino.
Sono in corso le indagini dei carabinieri di Calamonaci per capire e individuare l’origine delle fiamme e la causa dell’incidente. Dentro il garage, Fabrizio Milazzo teneva degli arnesi che utilizzava per l’attività edilizia, due cani e una bombola di gas che, è stata trovata chiusa ed integra e trasportata fuori per evitare che le fiamme la potessero avviluppare e farla scoppiare. Tutto il caseggiato è andato totalmente distrutto, i cani sono stati salvati, ma le condizioni del muratore sono purtroppo molto gravi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO