Caltabellotta: I cittadini chiedono la riapertura dello sportello postale della frazione di Sant’Anna

1415

Lamentele e proteste dei cittadini di Sant’Anna di Caltabellotta che chiedono a viva voce la riapertura del locale ufficio postale. Interpreti dei malumori degli abitanti della popolosa frazione si sono fatti Roberto Lino, Calogero Palminteri e il portavoce regionale Matteo Mangiacavallo del Movimento 5 Stelle i quali hanno avuto un incontro con la popolazione che lamenta da mesi ormai la chiusura dell’ufficio delle Poste. E’ stato rappresentato il disagio dei cittadini e soprattutto degli anziani che sono costretti a farsi accompagnare a Caltabellotta o a Ribera per effettuare un’operazione allo sportello e per chiedere il pagamento della pensione. A volte c’è anche la spesa del taxi.
Oggi a Sant’Anna è stato sottolineato, a fronte di una popolazione di poco inferiore a 1000 unità, oltre 200 sono i cittadini pensionati e circa 100 i correntisti postali privi di uno sportello e costretti a fare da pendolari con gli uffici dei paesi vicini dove tra l’altro – viene precisato – che il servizio è molto carente per le lunghe attese agli sportelli, con tutte le conseguenze legate alla sicurezza dei cittadini. Tanti pensionati si devono fare accompagnare in macchina dai parenti perché non vi sono pullman e servizio di linea. E’ stato sottolineato che a breve verranno intraprese iniziative parlamentari regionali e nazionali per chiedere con forza la riapertura dello sportello postale a Sant’Anna dove il disagio è rappresentato da un comitato locale che fa capo a Tamburello e Sorrentino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here