Caltabellotta: Due candidati a sindaco: D’Alberto e Marciante

336

I giochi per le elezioni amministrative dell’8 e 9 giugno a Caltabellotta sono già fatti. Due sono i candidati in lizza per la carica di sindaco e due sono le liste civiche per 12 consiglieri che andranno a sedere nell’aula del palazzo municipale. I due concorrenti sono Biagio Marciante e Roberto D’Alberto che hanno sulle spalle in periodi diversi esperienze amministrative di un quinquennio ciascuno. Dopo la rinuncia del sindaco uscente Calogero Cattano, che non si è più ricandidato, ecco scendere in campo il vicesindaco Biagio Marciante che nel quinquennio appena concluso ha ricoperto pure la carica di assessore al Bilancio, Cultura e Turismo. Professionalmente è un sindacalista della Cgl, ha 36 anni ed è stato candidato sindaco nel 2014 quando le elezioni sono state vinte dall’allora sindaco Paolo Segreto.

A sfidarlo è Roberto D’Alberto, di 64 anni, di professione farmacista, già consigliere comunale nella legislatura 2014-2019. Ha aderito da poco alla nuova Dc che fa capo all’ex presidente della Regione Cuffaro e al capogruppo all’Ars Pace. La sua lista civica è già completa, porta il motto “Cambiamo Caltabellotta e Sant’Anna” e sarà presentata ufficialmente in Comune il 15 maggio prossimo.

La lista di Marciante, quasi completa a tre giorni dalla scadenza, sarà pure uno schieramento civico. Le due liste presenteranno candidati di diversi schieramenti politici, sia di centrosinistra che di centrodestra. Come in passato ad ogni legislatura si rinnova la direzione amministrativa del Comune. Questi i sindaci dagli anni ‘90: Maria Iacono (1994-1998), Raimondo Cusumano (1998-2003), Calogero Pumilia (2003-2014), Paolo Segreto (2014-2019), Calogero Cattano (2019-2024).