L’associazione CalaPanama presenta domani una collettiva d’arte sul mondo del circo a Palermo

115

L’associazione culturale CalaPanama, già nota per aver realizzato il Muro della legalità in Piazza degli Aragonesi, organizza una collettiva d’arte ispirata al favoloso mondo del circo, un universo che ruota attorno a un grande tendone rosso, cuore pulsante di una comunità itinerante che regala sogni, illusioni e sprezzo del pericolo. Oltre quaranta gli artisti che hanno aderito al progetto. Le loro opere, tutte realizzate su tele 70×70 con varie tecniche, mettono in risalto i personaggi simbolo di questo mondo impenetrabile quanto affascinante: dal trapezista con il sogno di volare, al giocoliere che rincorre la velocità, alla immancabile figura del pagliaccio, al tema del dominio sugli animali che in passato faceva spettacolo, al difficile equilibrio dell’uomo moderno, alla contraddittorietà di una vita parallela, fatta di spettacolo, apparenza rigore e anarchia, dalla quale è difficile fuggire perché in realtà il circense non saprebbe viverne un’altra. La collettiva sarà presentata dalla scenografa ed esperta d’arte Daniela Sasso.

La cerimonia di inaugurazione, alla quale sono state invitate le maggiori autorità cittadine, avrà luogo nell’auditorium di San Mattia ai Crociferi, in via Torremuzza 188, sede della mostra, lunedì 14 novembre alle ore 16.30. L’evento sarà accompagnato da musiche circensi a cura del fisarmonicista e compositore Giuseppe Maurizio Piscopo che racconterà la sua esperienza del Circo Bisbini, il circo più povero del mondo che è venuto a Favara nella seconda metà degli anni sessanta e suonerà per la prima volta il suo omaggio a Federico Fellini, che doveva essere eseguito a Rimini per il centenario del grande regista, ma che non è stato possibile a causa della pandemia.

Parteciperà il gruppo corale Auser Leonardo Sciascia di Palermo che si esibirà in alcuni brani di famosi cantautori ispirati al circo. Arte e spettacolo in un unico e magico pomeriggio per entrare in un sogno e ritornare bambini. La mostra sarà visitabile dal 14 al 17 novembre dalle ore 10.00 alle ore 18.30. Interverranno Totò Calò presidente dell’associazione Calapanama, Giampiero Cannella assessore alla Cultura, Simonetta Genova ideatrice della mostra, Daniela Sasso, Pietro Amato che dedicherà un pensiero alle donne iraniane e a tutte le donne che sono state vittime di soprusi .

Ecco i nomi degli artisti partecipanti:

Anna Maria Asaro Adriana Bellanca Annita Borino Rosalba Borino Toto Calò Aurelio Cartaino Vita Catalano Grazia Cianciolo Maria Coletti Lina Collesano Gloria Di Maria Anna Giulia Enrile Maria Pia Esposito Silvana Lanza Maria Luisa Lippa Rosaria Ganci Gabriella Gargano Simonetta Genova Armando Guarnieri Domenico Guzzetta Loredana Lauria Salvatore Maltese Vincent Mancino Anna Margarese Giusy Megna Giovanni Messina Nicoletta Militello Anna Maria Novara Maria Orlando Maria Luisa Paoletti Cristina Patti Ambra Pavesi Ignazio Pensovecchio Maria Catena Piazza Mariella Ramondo Vittorio Randisi Fabio Riotta Francesca Spasari Iole Spasari Rita Adriana Stuppia Caterina Trimarchi

Il 17 novembre alle 16.30 per il vernissage della mostra, si svolgerà un reading poetico a cura della poetessa Veronica Garito durante il quale reciteranno i loro versi: Adriana Bellanca, Simonetta Genova, Gabriella Gugliotta, Licia Mancino, Vincent Mancino, Maria Orlando, Mariella Ramondo, Anita Vitrano.

A tutti gli artisti, a chiusura della mostra verrà consegnato un attestato di partecipazione.