Ribera : Lettera del consigliere Nicola Inglese “L’ amministrazione comunale ha deluso le aspettative”

384

Il rendiconto dell’Amministrazione Comunale

Le prossime competizioni elettorali Nazionali e Regionali non impediscono di affrontare problematiche amministrative locali. Dopo quasi due anni di sindacatura, che ha fatto registrare, tra l’altro, la sostituzione di due assessori, i cittadini hanno elementi sufficienti per fare una prima valutazione sull’operato del Sindaco Ruvolo e della sua maggioranza.

Mi sembra opportuno, pertanto, come consigliere di opposizione,accennare a fatti e atti relativi a questi primi 22 mesi di Amministrazione, ovviamente vissuti e visti dalla parte del cittadino.

– L’Ospedale Fratelli Parlapiano nel tempo ha subito la chiusura di reparti e la riduzione risorse umane, causa di numerose proteste dei cittadini.

I responsabili della Sanità Regionale, invece di accogliere le richieste della popolazione, potenziando il personale e ripristinando reparti soppressi o creandone di nuovi,necessari alle esigenze sanitarie del territorio, hanno deciso di trasformare il “Fratelli Parlapiano” in COVID-HOSPITAL. Una scelta che altre più ampie strutture agrigentine non hanno voluto, pur se l’opzione non comportava chiusura di reparti. I referenti delle forze politiche di maggioranza e sostenitori della campagna elettorale di Matteo Ruvolo, hanno presentato con proclami, impegni, promesse, la trasformazione in COVID-HOSPITAL come la SALVEZZA del futuro del “Fratelli Parlapiano.

La realtà, però, oggi vede l’ ospedale senza Pronto Soccorso, le sale operatorie quasi inutilizzate, i reparti chiusi, molti servizi ridotti o soppressi, le prestazioni offerte dalla Maugeriridimensionate.

– Case popolari: Si insedia la Giunta Ruvolo ed iniziano nel cantiere di lavoro, le foto di gruppo di amministratori locali di Assessori e Onorevoli Regionali che annunziano, di volta in volta, imminenti date di assegnazione degli alloggi. Un fatto è certo: gli inquilini non hanno ancora assegnato il nuovo appartamento.

– Assunzione Precari: L’immediata stabilizzazione è stato il cavallo di battaglia della campagna elettorale degli autori del “cambiamento”. La dura realtà è che i precari sono ancora precari.

– La gestione “dell’ordinario” è chiaramente inadeguata. Le vie sono sporche e piene di erbacce, gli alberi non sono sfoltiti, le periferie sono abbandonate, il traffico veicolare è caotico, zone da mesi lasciati al buio, nel cimitero i viali sono sporchi espesso dai rubinetti non corre acqua, la disinfettazione e la derattizzazione non viene effettuata nei periodi appropriati ed orari opportuni, le borgate estive e le spiagge nonadeguatamente pulite, l’asilo nido è chiuso, in sintesi, la Città è in stato di abbandono. Può chi amministra giustificarsi per le oggettive inefficienze adducendo sempre la responsabilità al passato o al personale comunale?

L’Amministrazione Ruvolo, in questi due anni, coerente con le molteplici promesse elettorali, non mantenute, si è anche caratterizzata nell’assicurare ai diretti interessati immediate soluzioni, poi sistematicamente non risolte:

• agli artigiani e ai commercianti è stato dato per certo la riduzione della TARI! Non fatto

• ai giovani è stato promesso l’utilizzo dei locali, già completati ed attrezzati, dell’’ex Teatro di via Circonvallazione! Non fatto

• agli abitanti della zona dell’Isola Ecologica è stato promesso il pronto trasferimento della struttura! Non fatto

• ai proprietari dei terreni della zona di Poggio Diana è stato prospettato l’immediata ricostruzione della strada comunale di collegamento con Ribera! Non fatto e rinviato (non si sa aquando) a ipotetici interventi di altri Enti.

• ai borghigiani era stato assicurato il rifacimento del ponticello sul Magazzolo, ogni anno nella stagione estiva reso transitabile. Non fatto e rinviato (non si sa a quando) a ipotetici interventi di altri Enti. Significativa la frase di Enzo Minio su RIPOST del 27/7/22 “Al momento resta un sogno se l’opera potrà essere realizzata entro la prossima estate”

. ai borghigiani era stato assicurato il rifacimento del ponticellosul Magazzolo, ogni anno nella stagione estiva transitabile. Non fatto e rinviato (non si sa a quando) a ipotetici interventi di altri Enti.

• è stata annunziata l’ immediata apertura al pubblico degli scavi in contrada Anguilla! Non fatto e rinviato (non si sa a quando) a ipotetici interventi di altri Enti.

La lista potrebbe continuare.

L’Amministrazione, come è evidente, nei primi due anni ha deluso le aspettative, anche dei propri elettori, dobbiamo sperare, per il bene della Città, che nei prossimi tre anni di sindacatura si facciano nuove opere pubbliche, oltre quelle finanziate nel passato, e si realizzino le molteplici promesse elettorali di Ruvolo e delle forze politiche che lo sostengono.

Il consigliere Comunale

Nicola Inglese