Montallegro: Comune e Pro Loco convocati in IV commissione Ars l’ 1 febbraio

73

Della trasformazione dei rifiuti in un impianto ancora da costruire, la cui realizzazione è stata chiesta da una ditta agrigentina, si parlerà in audizione in IV commissione Ambiente, Territorio e Mobilità dell’Ars martedì 1 febbraio in una videoconferenza a causa dei problemi legati al contagio da covid. Oggetto dell’incontro, alla presenza del sindaco di Montallegro Giovanni Cirillo e del presidente della locale sezione della Pro Loco Giosuè Scalia, sarà la problematica relativa all’impianto di smaltimento dei rifiuti ubicato in territorio comunale, a circa tre chilometri dal centro abitato.

All’audizione, richiesta dall’amministrazione comunale e dalla Pro Loco, prenderanno parte gli assessori regionali Salvatore Cordaro e Daniela Baglieri, nonchè i dirigenti regionali di vari dipartimenti come i dott. Giuseppe Battaglia, Calogero Beringhieli, Calogero Foti ed Aurelio Angelini. Saranno ascoltati il sindaco Cirillo e il presidente Scalia che avevano presentato nei mesi scorsi opposizione alla realizzare dell’impianto in agro montallegrese perché sarebbe ubicato ad una distanza che potrebbe nuocere alla salute dei cittadini, come sostiene in un ricorso l’avv. Girolamo Rubino, nominato a difesa del comune di Montallegro. Si tratta di una disputa giuridica e tecnica che va avanti ormai da qualche anno da quando gli amministratori comunali si sono opposti alla nascita dell’impianto nell’area di contrada “Matarana”.