Ribera: Accelerazione dei lavori per completare le 60 case popolari. IACP approva la perizia di variante

95

Ieri l’Iacp di Agrigento ha approvato la perizia di variante al progetto per la ricostruzione dei 60 alloggi popolari di largo Martiri di via Fani e fa sperare bene che le 10 palazzine possano essere consegnate entro l’anno in corso. Lo ha reso noto il commissario dell’istituto Gioacchino Pontillo che segue ormai dall’inizio l’avanzamento dei lavori che hanno subìto un rallentamento dovuto al covid e alla mancanza di manodopera per via del reddito di cittadinanza. Il direttore dei lavori l’arch. Alfonso Cimino ha sottolineato che è stato necessario l’adeguamento del progetto alla nuova normativa nazionale sull’efficientamento energetico per ciò che concerne il cappotto degli immobili e la modifica degli infissi che incide appena il 6 per cento sull’importo totale dell’opera di circa 8 milioni di euro.
“A giorni avremo un nuovo incontro con l’impresa appaltatrice – afferma l’arch. Cimino – per chiedere un’accelerazione dei lavori con l’aumento della manodopera e con la fornitura dei materiali in parte bloccati dalla mancata consegna per la pandemia. Contiamo di potere ultimare le 60 case popolari entro la fine dell’anno per consegnarle ai proprietari”.
Nei giorni scorsi le famiglie, che vivono da anni in abitazioni prese in locazione e con carico finanziario sulla Regione Siciliana che elargisce ogni mese 250 euro a nucleo familiare, avevano lamentato pesanti ritardi nell’ultimazione delle palazzine.