Ribera : Leonardo Giordano, il giovane morto per infarto, ha ricevuto le cure necessarie

35

A smentire le voci ricorrenti ed imprecise, che appaiono da un paio di giorni su facebook, circa l’assistenza avuta dal giovane riberese, Leonardo Giordano, originario di Sciacca, sono gli stessi medici del Punto di Primo Intervento presso l’ospedale “Fratelli Parlapiano” di Ribera i quali precisano che il paziente ha ricevuto tutte le cure del caso e che sia deceduto per arresto cardiaco mentre si era appena conclusa l’indagine con un elettrocardiogramma. Al Ppi, il medico di turno ha fatto intervenire subito, per i dolori che il giovane presentava al torace, sia il cardiologo che l’anestesista, e ha lanciato l’allarme al 118 per un suo eventuale trasferimento all’ospedale di Sciacca.
Il giovane è andato in arresto cardiaco ed è stato assistito con gli interventi del massaggio al petto e con l’aiuto del defibrillatore. L’ equipe di assistenza è stata al completo. Tuttavia, il Giordano è spirato tra le mani dei medici e degli operatori sanitari, mentre cercavano di rianimarlo. Questo è quanto viene sostenuto all’interno dell’ospedale.
Pare che il giovane, entrando al Ppi, abbia dichiarato di accusare un dolore pettorale già dal giorno prima, ossia da venerdì. Aveva 36 anni e circa sei mesi fa aveva perso la madre con cui viveva.