Recovery, sindaci agrigentini incontrano Tajani e Gelmini

189

 

A Roma numerosi sindaci agrigentini hanno manifestato a Palazzo Chigi affinchè parte delle risorse del Recovery Fund siano destinate a investimenti nel settore delle infrastrutture locali, in riferimento soprattutto, e tra l’altro, al completamento dell’anello autostradale Castelvetrano – Gela, ad una rete ferroviaria adeguata e non più ad un solo binario come è tuttora, ed al rilancio dei porti di Licata, Sciacca e Porto Empedocle. E gli stessi sindaci dell’Agrigentino, tramite il vice coordinatore regionale di Forza Italia, Riccardo Gallo, e la coordinatrice provinciale di Forza Italia di Agrigento, Margherita La Rocca Ruvolo, accompagnati dall’assessore regionale agli Enti Locali, Marco Zambuto, hanno incontrato il vice presidente di Forza Italia, Antonio Tajani, e il ministro per gli Affari Regionali e per le Autonomie, Mariastella Gelmini. Nel corso dell’incontro sono state affrontate le tante criticità che affliggono il territorio agrigentino penalizzato dalla carenza di infrastrutture e quindi di investimenti nel settore con tutto l’indotto economico che ne deriverebbe. Pertanto il vice presidente Tajani e il ministro Gelmini sono stati invitati ad adoperarsi affinchè adeguate risorse e iniziative infrastrutturali siano assicurate al territorio agrigentino nel Recovery Plan prossimo alla concretizzazione. I sindaci agrigentini hanno inoltre incontrato sulle stesse istanze il ministro per il Sud, Mara Carfagna. L’onorevole Riccardo Gallo commenta: “L’incontro dei sindaci agrigentini con il vice presidente Tajani e il ministro Gelmini, e poi con il ministro Carfagna, è stato occasione proficua per porre all’attenzione del governo nazionale e del Parlamento la necessità di garantire i fondi del Recovery utili a superare la marginalità e la precarietà, in tema di infrastrutture e trasporti, della provincia agrigentina. Tramite l’assessore regionale agli Enti Locali, Marco Zambuto, che si è subito mostrato attento e disponibile all’iniziativa, vigileremo sul riscontro alle istanze dei sindaci”.