Ribera: Interrogazione del consigliere Caternicchia su progetti dei percorsi socio-educativi

64

Questa la interrogazione inviata dal consigliere Paolo Caternicchia al presidente del consiglio Vincenzo Costa e al sindaco Matteo Ruvolo per conoscere se l’amministrazione comunale abbia presentato dei progetti
“Il comune di Ribera non partecipa ad un bando e rinuncia a 350mila euro per potenziarei servizi dell’asilo nido comunale ?
Con decreto 192 del 2020 il direttore generale dell’agenzia per la coesione territoriale approva l’avviso pubblico per la concessione di contributi ai comuni. I contributi sarebbero destinati ai comuni facenti richiesta per progetti riguardanti percorsi socio-educativi strutturati, per il contrasto alla povertà educativa di minori a rischio e con particolare attenzione alle fasce economicamente più esposte. Il contributo massimo è di 350mila euro per ogni singolo progetto, la scadenza del bando 1/3/2021.
All’interno del nostro distretto socio sanitario abbiamo appreso che i piccoli comuni di Burgio, Calamonaci e Cattolica hanno distintamente presentato dei progetti per continuare la positiva esperienza del pac infanzia per i bambini 0/3 anni. Questi comuni hanno fatto degli avvisi pubblici per la composizione del partenariato e verosimilmente otterranno il beneficio economico richiesto per migliorare i loro servizi.
Del comune di Ribera invece non abbiamo alcuna notizia. Nell’albo pretorio non abbiamo trovato traccia, Nessun avviso, nessuna delibera , nessuna determina.
Vogliamo augurarci che si tratti di una nostra svista. Pertanto con la presente interrogazione con risposta per iscritto si chiede al sindaco:
– Considerato che il sindaco ha nominato due illustri esperti non di Ribera per sfruttare le risorse per i servizi sociali.
– Considerato che il sindaco sia in campagna elettorale che in consiglio comunale ha sempre detto che il nostro comune parteciperà a tutti i bandi per rintracciare fondi utili ai nostri concittadini.
– Considerato che attraverso questi finanziamenti ( come abbiamo visto per situazioni analoghe) si possono utilizzare risorse per il personale precario dell’ente.
Il comune ha partecipato al bando di cui in oggetto per migliorare i servizi dell’asilo nido comunale? Se non ha partecipato, quali sono stati i motivi ostativi?”.
Ribera 2/3/2021
Il consigliere comunale
Paolo Caternicchia