Santo Stefano Quisquina: L’Unione dei Comuni vuole salvare l’azienda agricola Pietranera

151

L’università di Palermo vuole assolutamente chiudere l’azienda agricola della Fondazione Lima Mancuso posta in contrada Pietranera in territorio di Santo Stefano Quisquina, ma i sindaci dei paesi del comprensorio montano la vogliono salvare, e con essa l’occupazione di ben 10 lavoratori, con una partecipata pubblica dell’Unione dei Comuni “Platani-Quisquina-Magazzolo”, di cui il presidente è il sindaco stefanese Francesco Cacciatore.
Questo è quanto venuto fuori ieri mattina dall’incontro all’ateneo palermitano al quale hanno partecipato il rettore Fabrizio Micari, una delegazione di lavoratori, i sindacalisti della Flai Cgil Di Franco e Colletti e il sindaco Cacciatore. Il rettore ha detto che la Fondazione da anni è in forte perdita e vuole esternalizzare i servizi con ditte private, ma vorrebbe mantenere l’occupazione. Il sindaco Cacciatore ha precisato che la chiusura di Pietranera, frutto di una gestione passata dissennata, è un attacco al territorio, all’agricoltura e all’agriturismo. L’Unione dei Comuni, se necessario potrebbe gestire la Fondazione, per cui saranno interessati al grave problema economico ed occupazionale tutta la deputazione regionale e il prefetto di Agrigento, Maria Rita Cocciufa, a cui sarà chiesto un incontro urgente.