Siculiana: Indennità di carica del presidente del consiglio Mira per raccolta contro coronavirus

1197

Gianpaolo   Mira, presidente del consiglio comunale di Siculiana, ha aderito   all’iniziativa  lanciata   dall’associazione   “Trentadue” per raccogliere fondi contro il coronavirus e ha rinunciato all’indennità di carica, devolvendola come contributo volontario all’acquisto di apparecchiature e dispositivi di protezione, da destinare al’ospedale di Ribera, per far fronte all’emergenza sanitaria COVID 19. Gianpaolo Mira ha dichiarato: ”Ringrazio il maresciallo Pino Todaro, il dott. Giuseppe Manzone, Antonio Siracusa e Giuseppe Cinquemani per   avermi   coinvolto   in   questa   lodevole   iniziativa   di   solidarietà   che   ha   portato   alla   nascita dell’associazione “Trentadue”. In questo periodo difficile siamo tutti chiamati a fare la nostra parte ed ho sentito il dovere di dare il mio personale contributo”. II giovane presidente del consiglio comunale di Siculiana non è nuovo ad iniziative di beneficenza. Lo scorso mese di novembre ha elargito un’altra indennità di carica a favore della Confraternita della Misericordia   di   Siculiana.   La  donazione   ha   consentito   di   ripristinare   la   funzionalità   di   un defibrillatore in disuso. A seguito del ripristino, il defibrillatore è stato installato sulla piazza Basile ed è adesso a disposizione dell’intera collettività.