Ribera: Conferenza stamattina di 12 sindaci per discutere i problemi dell’ospedale

379

Il sindaco di Ribera Carmelo Pace ha convocato la conferenza dei sindaci del distretto sanitario per discutere le criticità dell’ospedale di zona che serve un’utenza di oltre 50 mila abitanti. La riunione degli amministratori comunali è stata convocata per le ore 10 di oggi 16 gennaio nella sala dei sindaci del palazzo comunale riberese. Sono stati invitati all’incontro non solo i primi cittadini, ma anche i presidenti dei consigli comunali dei comuni di Ribera, Caltabellotta, Calamonaci, Lucca Sicula, Villafranca Sicula, Burgio, Cattolica Eraclea, Montallegro, Cianciana, Alessandria della Rocca, Bivona, Santo Stefano Quisquina la cui popolazione ha come punto di riferimento l’ospedale riberese, il più vicino nel territorio.
Una precisa convocazione, urgente, dei sindaci era stata richiesta qualche giorno fa dal coordinatore dell’assemblea permanente del Movimento 5 Stelle Vincenzo Rossello che ha chiesto al sindaco Pace di riunire gli amministratori dell’area sanitaria e ha esteso l’invito al presidente della VI Commissione Salute dell’Ars Margherita La Rocca Ruvolo e a tutti i componenti che ne fanno parte.
Il problema più scottante da discutere sarà quello relativo alla soppressione del pronto soccorso ospedaliero che alla fine di quest’anno, grazie ad una proroga di qualche settimana fa, dovrebbe essere trasformato in punto territoriale di emergenza, senza ricoveri per l’utenza. L’altro aspetto non certamente secondario sarà quello del miglior funzionamento dei reparti ospedalieri esistenti, come la medicina, la chirurgia e la radiologia, che hanno fatto registrare di recente qualche battuta a vuoto per la mancanza perfino di personale medico. Un chirurgo che doveva andare in pensione ha prolungato il contratto per evitare di chiudere il reparto.