Ribera: Seconda gara nazionale di tiro con la carabina. Vince Accursio Vitabile.

1420

Salto di qualità per il poligono di tiro riberese “Air Fire”, sito in contrada “Strasatto” a qualche chilometro dal centro abitato. La seconda prova di carattere nazionale, detta “Bench Rest”, ha fatto registrare la vittoria finale di Accursio Vitabile che si è affermato su un lotto agguerrito di concorrenti.
Ecco qualche notizia tecnica sulla prova sportiva. Il “Bench-Rest” si basa su tiro a 25 metri con carabina e cannocchiale di libera vendita. Dopo avere effettuato le iscrizioni per due cartelle di tiro, il direttore del poligono di tiro Maurizio Lino ha preparato le piste, ha assegnato i posti ai concorrenti e si ha il via al cronometro 30 minuti tempo massimo per colpire il dieci del piccolo cerchio di appena 2 millimetri, con piombini da 4,5 mm. Le cartelle erano posizionate alla distanza di 25 metri con sei bersagli di prova e 24 di gara.
Questi i risultati finali delle tre categorie.
Unilimited A: 1) Accursio Vitabile 223.4 — 211.1; 2) Domenico Piazza 216.2 — 212.1; 3) Donato Gulino 172 – 161.
Springer: 1) Mario Tavormina 201.1 –190; 2) Sebastiano Raeli 197.1 – 193; 3) Giovanni Corsentino 192.2 – 188; 4) Antonino Cutruneo 192.1 – 163; 5) Calogero Lino 190.1 — 154.1; 6) Enzo Tramuta 139.3 – 117.
Diopter: Mario Tavormina 153.3 — 151.1. I concorrenti sono tutti di Ribera con l’eccezione di Piazza, Gulino e Cutroneo di Sciacca e Raeli di Agrigento.
I risultati finali ottenuti dei primi classificati per ogni categoria di appartenenza in questa seconda gara del campionato sono stati pubblicati nella classifica nazionale di BRAC-ITALIA. Domenica prossima al poligono è in programma una gara amichevole provinciale riservata alla categoria CS 10.