Migliorano le condizioni del romeno Podoleanu

1647

E’ stato un delicatissimo intervento chirurgico quello dei medici dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta che hanno tenuto sotto i ferri per circa quattro ore Costika Podoleanu, l’operaio romeno di 40 anni che martedì pomeriggio è rimasto gravemente ferito sotto le lame di una motozappa in contrada “Donna Vanna”, dove si trovava ad arare un terreno ad agrumeto. L’intervento è ben riuscito, ma i medici nisseni, che non hanno sciolto ancora la prognosi, sono fiduciosi che il bracciante possa recuperare entrambi gli arti inferiori che sono stati in parte maciullati dal mezzo agricolo. La prognosi sulla vita non è stata comunque sciolta, ma il Podoleanu risponde bene alle prime cure, è cosciente e dice di volere guarire subito.

A questo punto si può dire che è si è rivelato felice l’intervento dell’elisoccorso che è atterrato in aperta campagna e velocemente ha accompagnato il ferito presso l’ospedale nisseno, alla luce anche del fatto che le sale operatorie dell’ospedale di Ribera rimarranno chiuse sino alla giornata di oggi per lavori in corso conseguenziali all’arrivo della Fondazione Maugeri. L’ospedale di Sciacca, con la deviazione stradale, sarebbe stato lontano, nonostante i 20 chilometri di distanza.

I carabinieri della stazione di Ribera si stanno occupando, con gli opportuni rilievi e con le testimonianze, delle modalità dell’incidente sul lavoro nel quale è stato coinvolto il lavoratore romeno che pare risulti pure ingaggiato e che si trova nella città delle arance da diversi anni per lavoro.