Ribera: tutti attorno al Toscanini per salvare il conservatorio musicale

1599

Tutti fanno quadrato attorno all’Istituto Superiore Musicale  Pareggiato “Arturo Toscanini” di Ribera per salvare il conservatorio dalla possibile chiusura per mancanza di finanziamenti, data l’entrata in vigore della  legge regionale n. 7 del 2013 sulla cessazione delle Province Regionali da cui l’istituzione da oltre un ventennio era finanziata. E’ stata indetta per oggi pomeriggio, alle ore 17, un’assemblea plenaria  presso la sede della scuola superiore in via Roma dove sono stati convocati i circa 250 studenti del corso accademico, gli oltre 30 docenti, le famiglie dei ragazzi, le amministrazioni comunali  di Ribera e di diversi centri dell’Agrigentino, i sindacati dei corsi Afam e la deputazione regionale e nazionale della provincia.

Sul tavolo della discussione il rischio che, per mancanza di fondi, possano saltare anche gli esami di Stato, possa essere messo a rischio l’anno accademico e soprattutto si possa minare l’esistenza per il prossimo anno accademico del conservatorio musicale che ha già licenziato in questi anni centinaia di giovani musicisti diventati ottimi professionisti. Sulla vicenda l’attenzione è viva da parte delle istituzioni. A Sciacca, dove il consigliere provinciale Lazzano ha lanciato una crociata a favore dell’istituto agrigentino, fiore all’occhiello degli studi musicali in Sicilia, è in corso una raccolta di firme per una petizione popolare da inviare ai governi regionale e nazionale.

Si registra pure un accorato intervento del neo deputato del Pd Maria Iacono firmataria della proposta di legge che punta a trasformare gli ex istituti musicali pareggiati in istituti superiori di studi musicali, in lunga attesa della statizzazione in base alla legge nazionale n. 508 del 1999 che dopo 14 anni deve essere ancora applicata. Diversi deputati del Pd hanno presentato la proposta di legge che dovrà accelerare le modalità del passaggio della scuola pareggiata di Ribera, come quelle di Caltanissetta e di Catania, alle dipendenze finanziarie dello Stato. E’ annunciata la presenza di diversi deputati.