Sciacca: Tornano le tartarughe marine sulla spiaggia di San Marco

119

È stato messo in sicurezza dai volontari del WWF un nido di tartaruga della specie Caretta caretta che il 26 luglio aveva deposto le sue uova nella spiaggia di San Marco a Sciacca. La segnalazione era pervenuta ai volontari del Progetto Tartarughe WWF dal signor Montalbano e nell’immediatezza il luogo era stato delimitato per evitare che si perdessero le tracce.

Così, grazie agli operatori del Life EuroTurtles WWF, è stato eseguito il controllo da Gino Galia, autorizzato a questo scopo dal Ministero dell’Ambiente, seguendo il protocollo di legge che ha dato esito positivo.

Delle operazioni, sotto l’alta sorveglianza del presidente del WWF Sicilia Area Mediterranea ODV, Giuseppe Mazzotta, è stata data comunicazione alla Guardia Costiera, alla Ripartizione Faunistica e al Comune di Sciacca.

Il nido si trova accanto al Lido Snello Beach, il cui gestore, signor Ignazio Saladino, sia detto particolarmente felice che quest’anno sia toccato a lui far da padrino alle future nasciture. La schiusa dovrebbe avvenire dopo metà settembre.

Se tutto va bene, ci troveremo con un centinaio di tartarughine che prenderanno il mare per trovare la vita e la libertà. Molte non ce la faranno ma, le femmine che resisteranno, torneranno fra vent’anni a nidificare nella stessa spiaggia dove sono nate.

Questa è natura, con i suoi misteri e il suo fascino. Adesso si fa appello ai saccensi di diventare volontari del WWF, perché se ne ha estremo bisogno. Speriamo che l’appello venga ascoltato e non solo letto con un like, di cui abbiamo piacere, ma è necessario che la comunità si sbracci. A settembre bisognerà effettuare la sorveglianza per evitare che i piccoli prendano strade diverse dal mare.

Noi il futuro che costruiamo