Menfi : L’amministrazione comunale ricorda il terribile terremoto del 1968

12

Nel 53° anniversario del sisma che sconvolse la Valle del Belìce a Menfi, in rispetto delle norme per arginare il contagio da coronavirus, l’Amministrazione Comunale vuole ricordare il 14 gennaio 1968 con un intervento on-line, per non dimenticare quel terribile sisma che ha distrutto interi paesi e ferito gravemente la nostra città.
Menfi in questi anni ha quasi portato a termine la sua ricostruzione anche se, ancora oggi, esistono ruderi divenuti i segni di un glorioso passato in grado di tramandarci gli echi di una tradizione millenaria ricca di cultura storia e arte.
Una tradizione capace di stimolare le giovani generazioni a portare avanti la crescita di una comunità, nata come agro-colonia nel XVIII secolo, orientata sempre più verso un riscatto di natura socio-economico e culturale non solo con il passaggio ad una agricoltura imprenditoriale, tramite la trasformazione nelle varietà colturali prodotte, ma anche attraverso le attività culturali, portate avanti dalle Amministrazioni e dall’Istituzione Culturale “Federico II”, con l’organizzazione di grandi eventi che hanno accresciuto il livello culturale del nostro centro.
Eventi che attraverso scambi culturali e gemellaggi con comunità italiane, europee ed extraeuropee hanno fatto conoscere tanti giovani scrittori, poeti e artisti emergenti ed apprezzare il patrimonio storico, artistico e naturalistico di un paesaggio fatto di terra e mare, da più di un ventennio assegnatario della “Bandiera Blu”.
Appuntamento giovedì 14 gennaio 2021 sul sito istituzionale del comune di Menfi welcometomenfi.it con il sindaco di Menfi, Marilena Mauceri, e il documentario “Menfi 1968 dalle macerie il futuro” per non dimenticare la “memoria”, patrimonio identitario di una comunità.