Ribera: Concluso il “drive in” dell’Usca con 2200 tamponi rapidi per il covid

68

Circa 1700 tamponi veloci di prevenzione per il covid-19 per le tutte le istituzioni scolastiche, oltre 500 test per quanti sono arrivati a Ribera di recente e appena 4 casi di positività registrati. Questi sono i dati ufficiali comunicati dall’Usca e dall’amministrazione comunale a conclusione dello screening cittadino che si è svolto a “drive in” nell’area di ammassamento della protezione civile, a nord del quartiere Rinascita. L’attività di prevenzione, per combattere la pandemia da coronavirus, è durato oltre un mese, dall’inizio di dicembre, si è concluso ieri mattina.
Lo screening, per il quale sono stati utilizzati i tamponi rapidi che in pochi minuti hanno dato i risultati del test, ha visto impegnati un’èquipe di medici, infermieri ed operatori sanitari dell’Usca di Ribera, l’amministrazione comunale con la presenza quotidiana dell’assessore Leonardo Augello e con operatori volontari della protezione civile. Sono stati sottoposti ai tamponi gli alunni di tutte le scuole dell’obbligo, dall’infanzia, alla primaria e alla media, gli studenti delle scuole superiori, compresi buona dei docenti. Hanno fatto pure il test gli studenti e i professori dell’istituto musicale “Arturo Toscanini”. In totale circa 1700 soggetti. Altri 500 esami sono stati realizzati su quanti nel periodo festivo natalizio sono rientrati nella cittadina dalle regioni settentrionali e anche dall’estero. “Il servizio si è rivelato utilissimo – spiega l’assessore Augello – speriamo di continuare nei prossimi mesi il monitoraggio periodico, a scopo prevenzione, nel mondo della scuola”.