Ribera: Interrogazione del consigliere Caternicchia al sindaco Ruvolo. “Perché è stato soppresso l’istituto comprensivo Navarro ?”

361

In assenza di comunicazioni ufficiali del sindaco al consiglio comunale, abbiamo potuto semplicemente apprendere da notizie di stampa che la conferenza scolastica provinciale, (di cui insieme ad altri 6 sindaci, fa parte anche il sindaco Ruvolo ), ha deliberato la soppressione dell’istituto comprensivo Navarro.
Per onestà intellettuale è giusto ripercorrere le tappe degli ultimi anni.In verità anche l’anno scolastico precedente e sotto l’amministrazione Pace per via della inesorabile diminuzione di alunni Riberesi si è dovuto procedere ad una proposta di dimensionamento scolastico con 2 istituti comprensivi.
(Tale decisione fortunatamente non fu mai ratificata dall’assessore regionale.)
Dobbiamo ricordare però che in quell’occasione non soltanto sono state consumate tantissime riunioni, alla presenza del sindaco di Calamonaci,con le dirigenti scolastiche , con i sindacati ma dobbiamo ricordare pure che era stata avviata una trattativa con i sindaci di Cattolica Eraclea e Montallegro nonché con il dirigente scolastico dell’ I C Contino che unanimemente comunicarono di voler portare avanti una scelta in autonomia.
Ma adesso?? Vediamo cosa è successo.
Da notizie avute direttamente dalle amministrazioni comunali di Cattolica Eraclea e Montallegro nonché dal dirigente scolastico dell’I C Contino, abbiamo appreso invece per il nuovo dimensionamento scolastico, vista la non più praticabilità di una scelta autonoma, la loro disponibilità ad un accorpamento di 479 alunni provenienti da questi comuni con un istituto di Ribera, considerato che i comuni interessati fanno parte dello stesso distretto socio sanitario di Ribera e che soprattutto gli stessi alunni appartengono al bacino d’utenza del nostro istituto superiore.
Una scelta quindi scontata e naturale quella dell’accorpamento a Ribera e sicuramente meno gravosa della decisione della conferenza scolastica provinciale che vede gli alunni di Cattolica essere accorpati ad Alessandria della Rocca e quelli di Montallegro a Realmonte, peraltro istituti che non erano stati coinvolti dalle dinamiche di dimensionamento scolastico perché già autonomi.
Detto ciò si interroga il sindaco, con risposta per iscritto, :
Per quale motivo si è voluto rinunciare a 479 alunni?
Perché non sono stati calcolati i benefici economici nell’avere 479 famiglie non riberesi nel frequentare la nostra città e quindi le nostre attività commerciali?
Perché si è voluto chiudere l’istituto Navarro con la naturale conseguenza della perdita di alcuni posti di lavoro?
Vogliamo augurarci che in sede regionale i sindaci di Cattolica Eraclea e Montallegro sappiano farsi valere, cambiare la decisione della conferenza scolastica provinciale e rimediare a questa immane brutta figura del nostro sindaco .
Siamo convinti che si può CAMBIARE

Ribera 11/12/2020
Consigliere comunale
Paolo Caternicchia