Ribera: Renda denuncia “Ritardi nella ricostruzione dei 60 alloggi popolari”

68

Si registrano ritardi nella ricostruzione dei 60 alloggi popolari di Largo Martiri di via Fani. Lo sostiene Angelo Renda in qualità di portavoce dei proprietari e degli assegnatari il quale lamenta che i ritardi accumulati dall’impresa farebbero slittare di parecchio il completamento delle 10 palazzine i cui lavori sono iniziati alla fine del 2019 con la demolizione dei vecchi fabbricati che erano stati costruiti negli anni ’70 con cemento depotenziato.
I lavori secondo i tempi della gara di appalto dovrebbero essere consegnati il 3 febbraio del 2021, ma pare che i ritardi accumulati dall’impresa di Maletto dovrebbero far slittare la consegna dell’opera pubblica finanziata dalla Regione Siciliana per oltre 6 milioni di euro. Renda ricorda inoltre che l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Campione, più volte in visita al cantiere riberese, aveva annunciato che l’impresa, che costruisce le case popolari, si sarebbe impegnata ad aumentare le maestranze su lavoro per recuperare i ritardi accumulati.
Va detto per la verità che il cantiere della circonvallazione riberese è rimasto fermo, a causa dell’avvento del coronavirus, per almeno tre mesi, dal marzo al maggio scorso. Ed è anche vero che il personale nel mese di agosto non si è fermato per le dovute ferie. I lavori sono continuati, ma gli operai edili lavorano ancora alle strutture.