Ribera: Carovana di kayak per l’ambiente a Seccagrande

92

È passata da Seccagrande la “carovana” di kayak con Francesco Vella, Enzo Termini, Michele Scaduto, Massimo Baccarella, capitanati da Francesco Tocco, detto Ciccio Kayak, i quali si sono fatti ambasciatori del WWF Sicilia Nord Occidentale, che ha prestato loro la bandiera del Panda.
Gli amici in kayak hanno percorso un lungo tratto di litorale agrigentino, partendo da Porto Empedocle, intorno alla famosa Scala dei Turchi, hanno baciato le spiagge della riserva di Torre Salsa, per far sosta temporanea a Eraclea Minoa. A seguire si sono inoltrati nel fiume Platani per poi far tappa a Seccagrande, marina di Ribera.
Qui ad accoglierli hanno trovato il presidente del WWF Sicilia Area Mediterranea, Giuseppe Mazzotta, che ha fatto loro da supporto logistico.


Il gruppo di Cicciokayak ha tantissimi follower, che ne seguono le imprese. Francesco Tocco, leader del gruppo, dichiara che l’obiettivo di questo loro agire è quello di fornire immagini della bellezza delle nostre coste in rete, per confermare quanto siano uniche e stupende.
Le loro immagini sono mozzafiato, emozionando e rendendo partecipi tutti di questo infinito, perché la terra vista dal mare assume anche un valore didattico.
Ciascuno deve fare la propria parte stando dalla parte giusta e contribuendo con quello che si sa fare meglio.
Il mare, la terra, i fiumi, le montagne, tutto sembra invaso dalle plastiche e dai rifiuti di ogni genere e ciò si deve sia alle discutibili politiche delle varie nazioni del mondo, sia ai comportamenti individuali.


Speriamo che la visione della bellezza sia contagiosa e in questo senso il tratto di costa agrigentino esplorato non si è mostrato particolarmente avaro, tutt’altro.
All’alba gli amici in kayak sono ripartiti alla volta di Sciacca.
Il presidente Mazzotta ha fatto loro dono di una maglietta del WWF con il logo del Progetto Tartarughe inciso sulle spalle., dichiarando “Buon futuro amici. Il mondo sarà come noi lo vorremo, e lo vogliamo vivibile. Liberi in natura.”