Ribera: Archiviazione per medici ed operatori sanitari nell’operazione assenteismo

69

Arrivano le prime archiviazioni relative all’operazione “Ghost Rider” condotta dalla Guardia di Finanza di Sciacca nel 2017. Il Gip del Tribunale di Sciacca Alberto Davigo ha emesso il decreto di archiviazione nei confronti del personale medico e degli operatori sanitari dell’area di assistenza domiciliare integrata del distretto sanitario di base presso l’ospedale di Ribera.
Si tratta di un’archiviazione con formula piena per gli indagati Francesco Virgadamo, Antonio Scaglione, Lucia Sarullo e Pasquale Piazza. Si legge nel dispositivo di archiviazione che i quattro “hanno tenuto le medesime condotte e per i quali vanno presi in considerazione gli elementi difensivi rappresentati dall’indagato Scaglione in sede di interrogatorio difensivo. Tali elementi, ove provati, sarebbero idonei a giustificare gli allontanamenti dal luogo del lavoro degli indagati”.
Viene spiegato che gli allegati difensivi devono ritenersi validi nei confronti degli indagati Virgadamo, Piazza e Sarullo, i quali viaggiavano in auto con lo Scaglione, si ritiene – si legge – che gli elementi di prova acquisiti non siano idonei a sostenere l’accusa in giudizio nei confronti degli stessi indagati. Le indagini hanno riguardato un’operazione della Guardia di Finanza che faceva rilevare anomalie nelle prestazioni lavorative del personale del presidio ospedaliero “Fratelli Parlapiano”.