Ribera: Muore un 68enne per un malore causato da esalazioni da fumo d’incendio in campagna.

123

Un 68enne riberese muore in campagna, alla periferia della cittadina, forse per un malore causato da esalazioni da fumo per un incendio da erbacce in un appezzamento di terreno, coltivato ad uliveto, a poche centinaia di metri dall’isola ecologica in contrada “Scirinda”. Si tratta di Giovanni Baiamonte che risiedeva a Bologna e che ieri mattina era uscito da casa per fare pulizia nell’appezzamento di terreno dove avrebbe dato fuoco alle sterpaglie. E’ stato trovato dai carabinieri della tenenza di Ribera e dai vigili del fuoco di Sciacca ai quali si erano rivolti i familiari che a sera non lo hanno visto rientrare. L’uomo è stato trovato accasciato per terra, con a fianco un rastrello con il quale forse voleva spegnere le fiamme, privo di vita. Le alte temperature di ieri, 38-40 gradi, i fumi e le fiamme avrebbero determinato un’intossicazione e forse il malore dell’uomo che non ha avuto il tempo di chiamare qualcuno. Nei terreni adiacenti non c’era alcun agricoltore. Il Baiamonte era lontano dall’incendio, spento poi dai vigili del fuoco. Avrà tentato di mettersi in salvo, senza però riuscirci. I familiari si sono allarmati per il mancato rientro dell’uomo che è stato individuato nella prima serata, prima delle tenebre.