Ribera: Il Comune rischia il pignoramento se non pagherà gli emolumenti alla polizia municipale

120

Rischia davvero il pignoramento il comune di Ribera che non ha ancora pagato le indennità maturate e dovute al corpo della polizia municipale. Lo sostengono gli avvocati dello studio legale Palermo i quali potrebbero ricorrere ad una esecuzione forzata per le somme dovute, gli interessi, l’esecuzione e l’azione legale.
La protesta della polizia municipale sul mancato pagamento del servizio di turnazione e reperibilità per l’anno 2019, che si è manifestata con numerose assemblee, con l’intervento dei sindacati provinciali e con la richiesta di intervento del prefetto di Agrigento, giunge al suo epilogo considerato che il comune di Ribera è stato condannato dal Giudice del Lavoro del Tribunale di Sciacca a corrispondere a ben 13 dipendenti le somme dovute che ammontano ad oltre 45.000 euro. L’ente locale dovrà pagare anche le spese legali liquidate con i provvedimenti già notificati.
I ricorrenti, nonostante le proteste degli ultimi mesi, sono stati costretti a rivolgersi agli avvocati Palermo, Lo Gioco e Dinghile ed hanno ottenuto dalla Giudice del Lavoro ciò che il comune ha negato ingiustamente per mesi, senza dare alcun riscontro alle loro richieste. I 40 giorni di tempo, concessi dal giudice sono passati, e le somme potrebbero essere bloccate presso la tesoreria bancaria comunale.