Ribera: Appello del sindaco a donare alimenti alla Caritas per le famiglie bisognose, meno abbienti

1004

Accorato appello del sindaco Carmelo Pace alla popolazione affinchè i cittadini possano donare alla Caritas cittadina, direttamente o attraverso gli esercizi commerciali, alimenti alle famiglie più bisognose e meno abbienti. Il messaggio è stato trasmesso attraverso gli organi di stampa e i social. Il primo cittadino, nell’invitare ancora la popolazione a rimanere chiusa in casa per evitare di prendere o trasmettere il contagio, consiglia di fare delle donazioni alla famiglie, specie a quelle che già avvertono un disagio sociale ed economico perché tutte le attività lavorative sono ferme, tramite la Caritas e la Protezione Civile comunale.
Il comune ha attivato il COC, centro operativo comunale, e Carmelo Pace fornisce i numeri di telefono della Protezione Civile di Ribera (337 156 2637) e della Caritas (329 067 6371) per quanti volessero donare dei generi alimentari, coinvolgendo i supermercati locali, dichiaratisi disponibili a consegnare la merce a casa, senza l’aggiunta di spese ulteriori. Protagonisti, oltre ai cittadini donatori, diventano così anche i tanti volontari riberesi che con cautela e molta riservatezza trasportano gli alimenti di prima necessità come pasta, riso, latte, zucchero, conserve, olio.
“Ci aspettano ancora giornate molto difficili – precisa il sindaco Pace – non dobbiamo assolutamente ammalarci, non dobbiamo uscire da casa perché tanti esercizi commerciali portano la spesa direttamente nelle vostre abitazioni. Invito, quanti lo possono fare, a praticare la beneficenza a favore di chi ha più bisogno. Prego quanti tornano da fuori regione o dall’estero a rivolgersi subito alle autorità sanitarie, a rimanere in quarantena e a sottoporsi al test del tampone”.