Montallegro: Coronavirus, L’anziana donna trasferita all’ospedale Covid di Partinico. L’esito sul tampone tra un paio di giorni

2472

L’anziana donna di Montallegro è stata trasferita all’ospedale di Partinico dove vengono curati i malati di coronavirus. La notizia è stata ufficializzata dal sindaco di Montallegro Caterina Scalia e dal sevizio di salute pubblica dell’ufficio di Ribera. La 95enne viene trattata però come un sospetto caso positivo al virus. L’esito sul tampone, definito anomalo quello già effettuato sulla donna, si conoscerà tra un paio di giorni.
Stamattina dalla conferenza stampa effettuata in prefettura lo stesso prefetto dott. Caputo ha annunciato il caso di coronavirus di Montallegro.
L’anziana, tuttavia, pare che risponda positivamente alle cure con antibiotici a causa di malattie pregresse come una polmonite e questo lascerebbe sperare bene per la sua salute, scongiurando l’eventuale coronavirus ipotizzato. I parametri sul tampone sono risultati anomali per cui si devono attendere gli ulteriori risultati.
Intanto le autorità, carabinieri e responsabili della sanità, hanno attivato le procedure del caso, individuando i familiari e tutte le persone che hanno avuto contatti con la donna. E’ stata disposta al momento la quarantena domiciliare obbligatoria per le persone vicine all’anziana, in attesa del responso finale del tampone.

Sulla vicenda si fa sentire la voce del sindaco di Montallegro Rina Scalia: “Vorrei tranquillizzare la popolazione, un eccessivo allarmismo non va bene. In ogni caso le forze dell’ordine hanno già contattato le persone che hanno avuto contatti con la signora dicendo loro di stare a casa per precauzione. Però i risultati del test, che ha dato un primo esito anomalo, dovrebbero arrivare fra tre giorni. Per cui, il mio auspicio, è che non si crei troppo allarmismo. Naturalmente raccomando sempre a tutti di stare a casa perché è l’unico antidoto che abbiamo contro il virus. Invito tutti a mantenere la calma è di affrontare il problema con responsabilità. Il sindaco è presente e sta monitorando la situazione ora per ora in sinergia con le forze dell’ordine e con l’Asp di Agrigento”.