Ribera: Continuano le lauree da casa durante la quarantena

1284

Continuano le lauree da casa in questi giorni di quarantena. Da Ribera e da altre città limitrofe ogni giorno arrivano notizie di ragazzi che, nonostante la situazione attuale non sia delle migliori, riescono a coronare il loro sogno di essere proclamati dottori. Niente strette di mano con la commissione, ma sicuramente tanta stima trasmessa con le parole attraverso uno schermo.
Eliana Marrone, 25 anni, ha conseguito ieri la laurea in Medicina e Chirurgia con una tesi dal titolo “Vitamina/Ormone D: effetti scheletrici ed extrascheletrici”, focalizzata sullo studio di una popolazione geriatrica afferente all’unità operativa complessa di Geriatria e Lungodegenza del policlinico di Palermo. Come relatore il professore Mario Barbagallo, direttore di Geriatria e Lungodegenza del Policlinico. “Quando ho saputo che avrei discusso la tesi da casa non ne sono stata felice – ci racconta Eliana – però, in quanto futuro medico ho compreso pienamente la scelta del governo. Non avrei mai immaginato la mia laurea così ma le emozioni sono state intense ugualmente”. Eliana proseguirà il suo percorso che prevede l’abilitazione e il test per la scuola di specializzazione.


Da una corona d’alloro ad un’altra. Quella di Serena Licata, anno 1992, che ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della nutrizione umana dell’Università San Raffaele di Roma. Serena ha discusso una tesi dal titolo “Strategia alimentare: il ruolo degli acidi grassi essenziali nella prevenzione delle patologie tumorali”.


Anche Leonardo D’Angelo, studente della facoltà di Scienze Politiche dell’Ateneo di Palermo, laureato da casa in Relazioni Internazionali con la tesi “The role of International communication and learning histories in organizations”, relatori Pietro Sorci e Federico Cosenz e correlatore Antonio Perrone. “È stato strano, ma non per questo meno emozionante. Il resto della mia famiglia e i miei amici hanno assistito via streaming, ed è stato bello averli “accanto” a me”.