Cianciana : Per la viabilità dell’area interna, sei comuni, oggi arriverà l’assessore regionale Falcone

648

Consigli comunali straordinari ed urgenti, pressanti lettere di denuncia inviate a tutte le istituzioni governative, da Roma a Palermo, lamentele reiterate di diverse migliaia di cittadini di sei comuni dell’area dei Monti Sicani che non possono raggiungere nemmeno gli ospedali hanno spinto il governo regionale a scendere in campo. Oggi l’assessore regionale alle Infrastrutture e della Mobilità Marco Falcone sarà a Cianciana per affrontare i problemi della viabilità interna del comprensorio montano, isolato rispetto alla fascia costiera. Ne hanno dato notizia i sindaci di Santo Stefano Quisquina Francesco Cacciatore e di Alessandria della Rocca Giovanna Bubello.
L’assessore Falcone nella sede dell’Unione dei Comuni “Platani Quisquina Magazzolo” incontrerà alle ore 14 i sindaci della zona montana per un tavolo tecnico al quale è stato invitato il commissario del Libero Consorzio dell’ ex Provincia di Agrigento Di Pisa con l’ing. Napoli e con i tecnici provinciali. Sarà presente il capo di gabinetto dell’assessore dott. Marchigiglio. Il sindaco Giovanna Bubello, dopo il consiglio comunale urgente di lunedì scorso ad Alessandria della Rocca sulla viabilità precaria, precisa: “L’arrivo dell’assessore è una notizia molto importante con la quale per la prima volta si dà valore all’impegno istituzionale dei sindaci dell’area dei Monti Sicani. All’incontro parteciperà anche il dott. Fulvio Bellomo direttore del Dipartimento Infrastrutture della Regione”.


Il sindaco di Santo Stefano Quisquina Francesco Cacciatore, presidente dell’Unione dei Comuni “Platani Quisquina Magazzolo”, nel convocate i civici consessi di Cianciana, Alessandria della Rocca, Bivona, Santo Stefano Quisquina e San Biagio Platani, ha sottolineato: “ Dopo i consigli comunali e il vertice tecnico con l’assessore regionale, dovrà essere individuata un’immediata soluzione all’ammodernamento della SP 32 che collega i comuni montani con Ribera e Sciacca, arteria che oggi versa in condizioni precarie di dissesto viario, rendendo pericolosa la percorrenza dei viaggiatori e a rischio la salute dei cittadini che hanno difficoltà a raggiungere gli ospedali delle due cittadine. Chiediamo la trasformazione della strada in statale”.