Ribera: Maglia azzurra della Nazionale per Irene Marturano ai mondiali di karate

944
La provincia di Agrigento e un’atleta riberese con la maglia della Nazionale sbarcano per la prima volta nella Coppa del Mondo di karate. Irene Marturano è stata convocata dalla commissione FIJLKMAM per la prossima Coppa del Mondo giovanile di karate che si svolgerà dal 12 al 15 dicembre prossimo in Italia, a Jesolo, in provincia di Venezia. Si tratta della competizione giovanile Karate 1 Youth League Venice Cup nella quale la giovanissima atleta riberese vestirà la maglia azzurra nella categoria 54 chilogrammi. E’ la prima volta che un giovane della società Ippon Karate di Marco e Pietro Lentini viene convocato per la nazionale. Nessun atleta agrigentino lo era mai stato prima. Un traguardo prestigioso per un tecnico che da una vita si dedica allo sport e per una ragazza che si affaccia sulla scena sportiva mondiale
Irene Marturano si allena ormai da circa 10 anni con il tecnico federale, il saccense Marco Lentini, ma non è nuova a successi internazionali. Ha conquistato da astro nascente, infatti, negli anni scorsi due quinti posti finali ai campionati del mondo che si sono svolti prima a Caorle (Venezia) e poi ad Umaz in Croazia.
“L’esordio in azzurro mi entusiasma parecchio e mi impegna parecchio a fare meglio – ci dice Irene, 14 anni, alunna del primo anno del liceo “Crispi” di Ribera – conquistare una medaglia sarebbe come toccare il cielo con un dito. Spero che i continui sacrifici possano essere ripagati da una buona prestazione”.
Sarà una competizione impegnativa perché vi partecipano 3.190 atleti provenienti da 100 nazioni con i colori di 720 club. La ragazza sarà accompagnata dal tecnico Marco Lentini che porterà pure a Jesolo altri sette atleti della sua società che, con sedi a Sciacca, Ribera e Sambuca di Sicilia, conta di ben figurare nella Coppa del Mondo giovanile. I genitori della ragazza Enzo e Giuseppina non potranno accompagnare Irene perché il 13 dicembre ritireranno ad Agrigento i premi Coni per la figliola, assieme al tecnico Pietro Lentini che rappresenterà la società con altri cinque atleti da premiare.