Ribera: Sbarco fantasma di extracomunitari a Seccagrande e Borgo Bonsignore. Rintracciati 12 giovani.

2990

Nella notte a cavallo tra mercoledì e giovedì, presumibilmente, uno o due sbarchi di extracomunitari, provenienti dal Nord Africa, hanno avuto luogo a Seccagrande e a Borgo Bonsignore, circa 7-10 chilometri dal centro abitato. Ci si trova in presenza di uno sbarco fantasma che nessuno ha visto. Ieri mattina sono stati notati nelle due frazioni alcuni extracomunitari, alcuni con gli abiti ancora bagnati. E’ scattato l’allarme e sono entrati in opera i carabinieri di Ribera al comando del tenente Fabio Proietti. I militari ne hanno rintracciato e fermato una ventina, alcuni sulla strada provinciale, sul lungomare Gagarin ed altri a Borgo Bonsignore.
Le ricerche sono ancora in corso anche sul litorale. Vengono effettuati rilevamenti e testimonianze per capire se si tratta di due sbarchi distinti a pochi chilometri di distanza, uno dall’altro, o di un unico approdo a Seccagrande, dove in mare c’è la secca. I carabinieri pensano che si sia trattato di un solo sbarco in seguito al quale i nordafricani si sarebbero allontanati lungo il litorale riberese. Le persone individuate sono state una dozzina, tutte giovani, tra cui diversi minori. Non c’erano donne. Di loro si è occupata la Polizia di Stato che ha accompagnato gli ospiti ad Agrigento in questura per l’identificazione e per lo smistamento ai centri.
Della barca, possibilmente piccola, non c’è alcuna traccia. Non ci sono testimoni oculari. Il natante sarà tornato indietro con gli scafisti per raggiungere qualche imbarcazione madre.