Ribera: Ritardi nella ricostruzione delle case popolari per una perizia di variante

417

Da oltre un mese i lavori di ricostruzione delle 60 case popolari di Largo Martiri di via Fani sono fermi e il cantiere è chiuso perché sono stati operati dei prelievi geologici sull’area sulla quale sorgeranno le 10 palazzine per cui si prevede una variante al progetto iniziale dell’opera pubblica finanziata dalla Regione.
Questo è quanto sostiene il Genio Civile di Agrigento che, in una nota inviata agli assegnatari e proprietari, al Rup e al sindaco di Ribera, sottolinea come “i risultati di laboratorio, completi di dati mancanti, relativi agli strati superficiali dei terreni di fondazione, dovranno supportare un’eventuale variante che dovrà essere formalmente presentata dal Rup, affinchè venga approvata da questo ufficio”.
Il Genio Civile tuttavia, consapevole dei disagi che si trovano ad affrontare gli assegnatari, in caso di variante, ha precisato che rilascerà tempestivamente il proprio provvedimento, come già fatto in occasione della presentazione del progetto originario. Dagli uffici del Genio Civile di Agrigento si è saputo che, a partire dai prossimi giorni, condizioni climatiche favorevoli permettendo, il cantiere dovrebbe essere riaperto con la continuazione dei lavori. Tutte le palazzine sono state già demolite in poche settimane.