Ribera: Appello dello storico Lentini per una ricerca sui defunti delle guerre

310

Con un’accurata ricerca storica sui defunti delle guerre, lo storico Dino Lentini lancia un appello alla popolazione affinchè gli possa fornire ulteriori notizie e foto dei morti nelle due guerre mondiali e nei conflitti d’Africa. Lo studioso riberese, già autore di altri libri di storia locale, sta realizzando una speciale monografia sui caduti, dispersi ed eroi di guerra. Ha già al suo attivo i nomi di tanti militari, raccolti nella biblioteca storica riberese e negli elenchi che gli ha inviato il ministero, ma scopre giorno dopo giorno altri soldati deceduti che non figurano negli archivi e nemmeno nelle lapidi del monumento riberese ai caduti posto in via Verga.
Lentini cerca ancora nominativi, fatti, fotografie, attraverso le testimonianze degli eredi e dei parenti. Nelle due guerre mondiali le cifre al momento sembrano definitive. Sono 93 i caduti del conflitto 1915-18, ma al ministero il numero sale a 111. Nella seconda guerra mondiale 1939-1945 i soldati morti sono oltre 73. Vi sono altri nomi al di fuori delle liste ufficiali dei dispersi.
Più difficili le ricerche sulle guerre coloniali d’Africa. Il primo caduto riberese registrato risale al 1887 nella battaglia di Dogali in Eritrea, nella battaglia dei 500 morti, come testimonia un monumento romano. Quattro sono i militari deceduti nella guerra italo-turca, in Libia, nel 1911. La monografia riporterà le foto di quasi tutti i caduti delle due grandi guerre mondiali.