Realmonte: Crolli di marna a Scala dei Turchi. On. La Rocca propone presidio sanitario di pronto soccorso

206

“Non c’è pace per la Scala dei Turchi: ecco un nuovo crollo di parte del costone di marna”. E’ questo l’ennesimo allarme lanciato dall’associazione “Mareamico” di Agrigento, appello che è stato ripreso pure dalle televisioni nazionali. “Sono passate solo poche settimane dalla consegna dei lavori di messa in sicurezza nella zona est della famosa falesia di marna agrigentina – afferma Claudio Lombardo – che registriamo un nuovo crollo del bordo della collina nella zona ovest, percorsa giornalmente da migliaia di visitatori. Per fortuna nessuno è rimasto coinvolto nella caduta rovinosa della marna”.

Si tratta di un episodio che deve far riflettere le istituzioni che devono intervenire tempestivamente con provvedimenti che portino a garantire la sicurezza e l’incolumità pubblica. Guarda caso, proprio 12 ore prima dell’ennesimo crollo, su Scala dei Turchi è intervenuta la deputata all’Ars Margherita La Rocca Ruvolo che ha suggerito la creazione di un piano di soccorso che potrebbe essere messo in campo dalla Regione tramite l’Asp di Agrigento in collaborazione con la Capitaneria di porto di Porto Empedocle e con associazioni di volontariato sanitario come la Croce Rossa Italiana.

“I turisti feriti nei sempre più frequenti incidenti che si verificano alla Scala dei Turchi e le serie difficoltà che si registrano nelle operazioni di soccorso per via della conformazione del luogo palesano l’esigenza di intervenire al più presto istituendo un piano di soccorso e di emergenza ad hoc in una delle località balneari e turistiche tra le più visitate della Sicilia di garantire più sicurezza sia realizzando una postazione fissa di primo soccorso in spiaggia con operatori sanitari pronti ad intervenire subito in caso di necessità, sia assicurando la presenza di una idroambulanza per i salvataggi in acqua e per il trasporto dei feriti”, conclude l’on. La Rocca Ruvolo, presidente della commissione Sanità all’Ars.