Non prendete impegni per venerdì sera: sosteniamo Laura Tortorici nella finale di Miss Italia 2019

2109

Ci siamo quasi. Venerdì 6 settembre andrà in onda, in diretta su Raiuno, la finale di Miss Italia, il famoso concorso che incorona la più bella d’Italia dall’ormai lontano 1939. Quest’anno, tra le 80 finaliste che si contenderanno lo scettro più ambito, spicca il nome della ventiquattrenne riberese Laura Tortorici. Ma per noi riberesi non è una novità, anzi, ci saremmo meravigliati del contrario. Per la città delle arance, e non solo delle arance a questo punto, ormai è una consuetudine ritrovarsi a fare il tifo per le bellezze nostrane. Tutti ricorderanno le sorelle Francesca e Sabrina Messina, le quali parteciparono all’edizione del 2003, per poi arrivare al 2013 con Fabiola Speziale e per finire la realizzazione del sogno con Clarissa Marchese, incoronata reginetta d’Italia nel 2014.

Laura Tortorici venerdì sera rappresenterà motivo di orgoglio e di vanto non solo per Ribera ma per l’intera provincia di Agrigento, ed è per questo che avrà bisogno di tutto il nostro sostegno.
Da settimane, ormai, non si parla d’altro e tutti attendiamo trepidanti di veder sfilare la “nostra” Laura. Non solo sfilare ma, ovviamente, anche parlare.
Un sulu è bedda, ma è puru sperta. La 24enne ha le idee molto chiare su quello che vuole fare nel futuro, quindi mi sento di escludere che possa limitarsi a dire che desidera “la pace nel mondo”.
Studia ingegneria informatica al Politecnico di Torino ed è una ragazza molto dinamica. Pratica diversi sport: palestra, nuoto, trekking, arrampicata, via ferrata, canoa e moto cross. Io la voto già sulu pi chissu.

Ma il mio voto non basta! Venerdì sera evitate di uscire. Anzi, riuniamoci con amici e parenti come se fosse una partita dell’Italia ai mondiali di calcio, e votiamo il numero 50.
Tutta la redazione di Ripost si unisce a questo mio appello e confida nei suoi lettori di Ribera e provincia.