Sambuca di Sicilia: 25 artisti trasformano il quartiere arabo in laboratorio d’arte e cultura

918

Sono arrivati da tutta l’Isola, alcuni da diverse regioni della penisola e altri addirittura da New York. Sono 25 artisti che per due giorni hanno trasformato il quartiere più antico della città, l’antica Zabut, in un laboratorio di arte e di cultura all’aperto con opere pittoriche destinate alla fruizione pubblica. Una iniziativa, denominata “Di porta in porta – Dipingiamo il quartiere saraceno”, promossa dall’Istituzione Gianbecchina e voluta dall’amministrazione comunale guidata da Leonardo Ciaccio.


Gli artisti, armati di pennelli, colori, spatole, cavalletti, hanno dipinto grandi tele a parete, finestre e porte di vecchie abitazioni, alcune in disuso, pareti tra archi e trabeazioni di tufo arenario, saracinesche, scalinate, prospetti di case antiche e moderne e hanno trasformato le caratteristiche viuzze, acciottolate, in atelier d’arte, ammirati da migliaia di visitatori che per curiosità sono arrivati da ogni angolo della Sicilia. Le opere artistiche diventano patrimonio cittadino e vanno ad arricchire ulteriormente l’Istituzione Gianbecchina.
“E’ un museo a cielo aperto – ci dice il sindaco di Sambuca Leonardo Ciaccio – agli autori abbiamo consegnato una semplice pergamena. Il progetto è nato dal desiderio di valorizzare l’antica area urbana dove è custodito un grande patrimonio architettonico, residuo e simbolo della dominazione araba in Sicilia, cui si deve la fondazione della città.

L’invito a “colorare” le porte, le finestre, le aree messe a disposizione sia dal Comune che dai privati cittadini, ha avuto una doppia valenza, sia artistica che identitaria, poiché le tematiche affrontate dai diversi artisti si sono sviluppati su aspetti legati alla sicilianità, al mare Mediterraneo e al mondo arabo”.
Per il progetto “Li setti vaneddi saracene”, è prevista l’anno prossimo una seconda edizione, che non è un concorso, ma un tentativo di rigenerazione urbana, attraverso il connubio tra arte e storia, di consolidamento e di forte attrattività ai fini turistici ed economici.