Ribera: La coalizione Di Mauro-Cascio-Pace strizza l’occhio alla Lega per l’elezione del sindaco e del consiglio

399

Pubblichiamo il comunicato stampa della coalizione Di Mauro-Cascio-Pace che ci è pervenuto.

 

“A mezzo stampa, poco tempo fa, è stata comunicata la nascita della coalizione, rappresentata dagli Onorevoli, Roberto Di Mauro, Totò Cascio e dal Sindaco Carmelo Pace, costituitatisi per compiere nella prossima campagna elettorale, ognuno con le proprie liste, un percorso amministrativo comune. Tale alleanza sarà, ovviamente, aperta e disponibile al dialogo e alla collaborazione con altre forze politiche e con coloro si vogliano spendere per la città.

I componenti della coalizione hanno colto nel comunicato pubblicato recentemente dal circolo di Ribera della Lega un positivo segnale di apertura ad un possibile dialogo con le forze che presentano affinità in alcuni principi operativi.

Si è, pienamente convinti che un’eventuale alleanza va costruita sulla base di un programma individuato ed elaborato, così come (alla stessa stregua della Lega locale) si considerano inaccettabili “candidature a sindaco personalistiche e autoreferenziali”.

L’annunciata candidatura di Matteo Ruvolo fa infatti pensare che più che ai programmi e al bene del paese si cerchino mire ad ambizioni personali.

D’altronde annunciare una candidatura, senza prima averla condivisa con i possibili compagni di viaggio, non ci sembra un buon viatico per iniziare una campagna elettorale.

Qualsiasi alleanza non può che consolidarsi su condivisioni di idee e di programmi, ma anche su un comune metodo di scelta del profilo morale e nella capacità operativa del futuro candidato a Sindaco.

Questi principi, si è certi, possono e saranno condivisi da altre forze politiche, da movimenti, da singoli soggetti disposti a dare il loro fattivo apporto alla crescita sociale ed economica del loro territorio.

Si ha la piena convinzione che le diverse forze politiche, nella prossima competizione elettorale amministrativa, avranno la capacità di aggregarsi se supereranno i confini del proprio schieramento, senza pregiudizi e personali interessi e se troveranno gli obiettivi comuni per creare le condizioni politico – amministrative onde determinare un futuro migliore per Ribera.

La coalizione, pertanto, raccoglie la “sfida programmatica” lanciata dal circolo di Ribera della Lega, condividendone lo spirito positivo dell’iniziativa politica e ribadendo la disponibilità a condividere i contenuti programmatici espressi dal locale circolo della Lega di Ribera e rimane disponibile ad eventuali incontri operativi per costruire, su principi condivisi, una futura alleanza per l’elezione del 2020 del Sindaco e del Consiglio Comunale.

Infatti, sedersi attorno un tavolo per affrontare i problemi della nostra città non può che essere condiviso. Apprezziamo, pertanto, il metodo proposto dalla Lega che garantisce la più ampia partecipazione democratica nonché può rappresentare un modello di governo della nostra città”.