Calamonaci: Per la festa del patrono, oggi la lettera-reliquia di San Vincenzo Ferreri

509

Oggi la festa del patrono, San Vincenzo Ferreri, predicatore domenicano, nato a Valencia, in Spagna, e morto a Vannes, in Francia, mentre predicava, sarà allietata religiosamente da una lettera-reliquia del santo che sarà letta in chiesa da padre Giovanni Calcara, o.p., domenicano, che l’ha portata dal convento di San Domenico di Catania dove si trova conservata. E’ una lettera storica scritta di proprio pugno da San Vincenzo a Ginevra, il 17 dicembre 1403, nella quale c’è la testimonianza del passaggio del predicatore nella diocesi di Losanna e Ginevra.
Sarà oggetto oggi dell’omelia di frate Giovanni Calcara, che in primavera è stato ad un convegno internazionale sul santo a Valencia, il messaggio di San Vincenzo che nella lettera, un po’ danneggiata e utilizzata dai domenicani come reliquia per gli ammalati, lamentava “come mancavano i predicatori, che preferivano rimanere nelle grandi città, in lussuosi appartamenti, mentre le anime per le quali Gesù Cristo è morto periscono”. Il predicatore racconta le messe e le prediche più volte al giorno, la mancanza di cibo e sonno per gli spostamenti in Europa e i sermoni che preparava cammin facendo.