A Maurizio Piscopo il Premio Gogol stasera a San Vito Lo Capo

238

Il Premio Gogol ambasciatore del sorriso sarà consegnato a Giuseppe Maurizio Piscopo Venerdì 19 Luglio alle ore 21 presso il Village El Bahira di San Vito Lo Capo per il racconto breve dal titolo: Il vecchio che rubava i bambini pubblicato con la casa editrice Aulino Editore nella collana Coup de foudre diretta da Accursio Soldano, con la seguente motivazione:
E’ un racconto breve scritto con un linguaggio semplice e scorrevole, attira l’attenzione del lettore sull’ignoranza e sui pregiudizi di una società che valuta gli uomini per ciò che sembrano e non per ciò che sono”. Nel Settembre del 2017 il maestro Piscopo sempre a San Vito Lo Capo aveva ricevuto il Premio Magister Vitae per le sue storie che raccontano il mondo dei bambini e le loro fragilità.

Al maestro Piscopo abbiamo posto due domande:
1) Perchè il vecchio che rubava i bambini che è arrivato finalista al Premio Racalmare scuola, continua a suscitare grande interesse nella stampa e nell’opinione pubblica?
Perchè è una storia vera che invita a riflettere tutti in una società che ogni giorno che passa sta diventando sempre più cattiva. Una volta a partire eravamo noi che siamo per la vita e per la cultura. Il vecchio è partito per la Merica. E’ un uomo onesto distrutto dalla cattiveria e dalle maldicenze di paese.

2) Cosa provi quando ricevi un Premio?
Provo gioia e voglia di continuare a scrivere. Ogni volta penso ai miei genitori che mi guardano dal cielo.Purtroppo ho cominciato a scrivere un pò tardi, quando i capelli mi sono diventati tutti bianchi. Ho riflettuto molto passeggiando per i boschi delle Madonie. Poi quando ho raggiunto l’età della saggezza ho deciso di scrivere e di raccontare il mondo che conosco meglio, cercando di cambiarlo con l’aiuto dei bambini che mi hanno insegnato tante cose…