Ribera: Stamattina è iniziato lo sgombero delle 60 case popolari

1864

Finalmente, con qualche giorno di ritardo sulle date programmate, stamattina è iniziato lo sgombero delle 60 case popolari di Largo Martori di via Fani. Alla presenza dei carabinieri e della Guardia di Finanza, dei dirigenti provinciali dell’IACP, il commissario Gioacchino Pontillo e il direttore generale Antonella Siragusa, del sindaco Carmelo Pace, degli assessori Francesco Montalbano e Nicola Inglese, della polizia municipale e di alcuni dirigenti della prefettura e questura di Agrigento, si è proceduto allo sgombero degli appartamenti dove sostavano ancora degli extracomunitari che utilizzavano i locali molto precari come alloggi di fortuna.


A partire dai prossimi giorni e per un paio di settimane si dovrà procedere alla bonifica e alle eliminazione di tutti i rifiuti, di ogni genere, dall’immondizia ad indumenti e mobili in disuso, per potere permettere alla ditta di Maletto che si è aggiudicati i lavori di demolizione e ricostruzione dell’opera, di aprire il cantiere e fare arrivare le ruspe. Le dieci palazzine, secondo contratto, dovrebbero essere completate in un anno.
La bonifica delle palazzine è stata effettuata da RiberAmbiente.