Ribera: Il Comune avvia i colloqui con le famiglie per il progetto di assistenza del D 6                                                                                                            

306

 

Il sindaco Pace, come rappresentante del comune capofila del distretto socio-sanitario D6,  ha comunicato che il comitato dei sindaci ha approvato la programmazione delle risorse delle quote dei servizi del fondo povertà, piano di attuazione locale (PAL) per promuovere le misure di contrasto alla povertà. Al distretto D6 è stata assegnata la somma di 260 mila euro al fine di rafforzare i servizi e gli interventi attivati per la valutazione multidimensionale e i progetti personalizzati in favore dei beneficiari del reddito di inclusione. “L’approvazione del PAL – afferma l’assessore Montalbano – rappresenta un incremento della politica del Rei, a sostegno delle famiglie in difficoltà. Il distretto D6 è uno dei pochissimi distretti siciliani che siano riusciti, nei tempi eccessivamente ristretti previsti dal bando, a presentare ed ottenere il finanziamento dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e della Banca Mondiale”.

Sono stati avviati per il distretto socio-sanitario D6, che include i centri di Ribera, Burgio, Lucca Sicula, Villafranca Sicula, Calamonaci, Montallegro e Cattolica Eraclea, i colloqui per le famiglie che hanno presentato domanda per il sostegno per l’inclusione attiva (SIA). Le famiglie hanno già percepito un sussidio economico e saranno inserite nel mondo lavorativo con l’attribuzione di borse lavoro.  “La finalità del progetto, portato avanti dall’amministrazione comunale – dice Montalbano – è migliorare il benessere di nuclei familiari con minori in condizioni di povertà, assicurando anche un sostegno all’educazione familiare”.