Ribera: 9 consiglieri su 20 lamentano la mancata presentazione del bilancio

235

Sono nove i consiglieri comunali su venti che chiedono all’amministrazione comunale i motivi per i quali non sia stato ancora presentato il bilancio di previsione 2019-2021, nonostante le due proroghe ministeriali di febbraio e di marzo. Con una nota, inviata al sindaco, al presidente del consiglio comunale, al dipartimento economico municipale, al prefetto, alla Procura della Corte dei Conti e all’assessorato regionale alla Funzione Pubblica, i nove consiglieri comunali, Maria Angileri, Davide Caico, Fabio D’Azzo, Rossella Failla, Margherita Farruggia, Emanuele Li Voti, Claudia Lupo, Federica Mulè e Giuseppe Tramuta, lamentano il perdurare dei gravi ritardi dello strumento finanziario, chiedono a che punto sia la sua redazione, sottolineano che il bilancio deve essere portato a conoscenza dei consiglieri, passare prima dalla commissione comunale sul bilancio e poi sotto le “forche caudine” del consiglio comunale nel quale pare che il sindaco Pace non abbia più la maggioranza, se si tiene conto che altri due consiglieri, Liborio D’Anna e Benedetto Vassallo, in passato sono sempre stati oppositori dell’attuale giunta Pace.
Viene denunciato dai nove consiglieri che, nonostante la totale e manifesta inesistenza di un bilancio di previsione, il consiglio comunale di Ribera ha approvato una variazione al bilancio 2019/21 non ancora esitato e che l’annunciata stabilizzazione dei lavoratori precari presentata dal sindaco potrà passare alla fase realizzativa solo a bilancio di previsione approvato.