Ribera: Danneggiata la fognatura tra Seccagrande e Piana Grande con liquami in mare

950

Un incendio ha causato un danno al collettore fognario di trasferimento, nella zona Corvo, tra la borgata di Seccagrande e la spiaggia di Piana Grande, la tubazione in polietilene si è liquefatta per le fiamme di un incendio, i reflui fognari della rete si sono riversati sulla spiaggia e hanno raggiunto il mare. E’ successo nel tardo pomeriggio di martedì quando le immagini dello sversamento sono comparse su facebook e quando dirigenti, tecnici ed operai della società Girgenti Acque, avvisati dopo qualche ora, sono intervenuti con uomini e mezzi, bloccando il sistema di pompaggio forzato dei liquami che, dalla vasca di Seccagrande, attraverso una grossa tubazione, raggiungono l’impianto di depurazione, posto in contrada “Torre” sulla SS 386.


Fortuna che la vasca di raccolta era mezza vuota perché la località balneare d’inverno non è densamente abitata, Diversamente i liquami avrebbero potuto causare un certo inquinamento alla spiaggia e al mare. La denuncia dell’episodio è stata fatta con immagini video anche dall’associazione ambientalista agrigentina, diretta da Claudio Lombardo. Girgenti Acque è intervenuta con bulldozzer ed autobotti per lo spurgo. Sembra che il danno alla tubazione possa essere stato causato da un incendio di canne in prossimità della conduttura che si presentava scoperta per alcuni metri nell’attraversamento di un piccolo vallone creato dall’alluvione del novembre scorso. Il danno è stato riparato nel corso di tutta la notte.