Ribera: la ballerina Tiziana Greco al Brancaccio di Roma

700

Grande performance della ballerina Tiziana Greco, saccense, con origini riberesi, figlia Rito e nipote di Giuseppe corrispondente del nostro giornale da Ribera negli anni ’60, la quale ha preso parte al corpo di ballo che ha fatto da coreografia sul palco del teatro Brancaccio di Roma per la prima edizione del “Premio Renato Rascel 2019”. La ballerina, che ha avuto diversi maestri tra cui Raffaele Paganini, ha partecipato alla serata spettacolo che, voluto da Giuditta Saltarini, moglie di Rascel, ha avuto come ospiti Gigi Proietti, Renzo Arbore, Gianfranco D’Angelo e che andrà prossimamente in onda su Rai 1.
Tiziana (nella foto di Giuseppina Maniscalco), che ha 27 anni e che studia Filosofia all’università La Sapienza di Roma, riesce a conciliare studi e danza. In questi giorni ha cominciato le prove per lo spettacolo “Malgrèe tout” di Renato Greco proposto a luglio al teatro greco di Roma. Il 17 maggio, invece, la ballerina sarà di scena nello spettacolo teatrale “Una domenica di Carnevale” al Teatro Tognazzi di Velletri. Ha un carnet di impegni professionali che la terranno impegnata per tutta l’estate. Per la danza contemporanea, moderna, è stata allieva di maestri di fama come Tzanov, Oddi, Grassellini, Corbel, Ratchinskaya, Signorelli, Mastroianni, e Simoneschi. Ha debuttato al “Teatro delle Muse” a Roma con la compagnia giovanile dei maestri Raffaele Paganini e Luigi Martelletta.