Cianciana: 1° Trofeo dell’Associazione Nazionale Libera Caccia

485

Grande successo per la gara 1 del “1° Trofeo A.N.L.C. Sicilia” svoltasi presso la ZAC Ferraria, in Contrada Ferraria a Cianciana. Una bella giornata di sole con cielo limpido, un gran numero di partecipanti di tutte le età, diversi spettatori, provenienti da varie parti della Sicilia, si sono ritrovati per disputare la prima competizione delle 4 previste dal “1° Trofeo A.N.L.C. Sicilia”.
18 cani iscritti nella categoria continentali e ben 41 cani iscritti nella categoria inglesi, per un totale di 59 turni di gara. Scesi in campo tra i continentali diversi epagneul breton, un bracco tedesco, ma anche i meno conosciuti bracchi francesi; alla fine tra di essi, raggiunge il maggior punteggio l’epagneul breton Break, di Vincenzo Spuches che fermando e riportando correttamente 3 quaglie, assieme alla buona condotta del cacciatore, è riuscito a spuntarla nella sua batteria.
Buona prestazione e buon turno anche per la Kurzahar Zara, condotta da Dario Ingrao, giovane ed appassionato cacciatore che si aggiudica il 2° posto, mentre il 3° va all’epagneul breton Mia, condotto da Nino Stagno. La batteria degli inglesi, è stata “riempita” in maggioranza quasi assoluta dai Setters, in numero nettamente superiore ai cugini galoppatori a pelo raso. Infatti solo 4 Pointers presenti; Pointers meno presenti in termini di quantità, ma alla fine uno di loro, Dilan, condotto da Nicola Ingargiola ha raggiunto il “gradino” più alto del podio, correndo un turno mozzafiato, mostrando belle fasi di galoppo tra i lunghi e ben spaziati lacet, tre ferme di scatto agganciando a buona distanza, tenendo bella espressione, belle guidate e riporti alla mano senza esitazioni; secondo posto per un giovane e promettente cucciolone di setter inglese, Pepe, condotto da Lorenzo Bellitti, che ha corso per l’intero turno in gran galoppo senza cali di andatura, mostrando ottime apertura, coronando il tutto con 3 ferme e altrettanti riporti.


Terzo posto per un altro setter, femmina di 3 anni, Diana, di Giuseppe Belmonte, cagna di buon movimento, espressiva e stilista nelle ferme, è riuscita a totalizzare un ottimo punteggio che sommato a quello del conduttore ha raggiunto anch’essa il podio. Diversi buoni turni si sono susseguiti, con cani che potenzialmente avrebbero potuto fare molto di più, ma che a causa di piccoli errori, hanno limato il punteggio non permettendogli di raggiungere un posto sul podio.
Da sottolineare la correttezza e la sportività dei partecipanti che ha permesso la bellissima riuscita dell’evento; non di meno è stata la loro pazienza, infatti in molti, a causa dell’elevato numero di partecipanti, hanno visto protrarsi l’attesa per l’ingresso in campo, sino al pomeriggio.
A conclusione dei turni si è subito passati alla premiazione e i giudici, dopo aver esposto le considerazioni generali sull’evento, sono passati a leggere i giudizi e quindi proclamare i vincitori.
Ricchi i premi assegnati ai vincitori, grazie soprattutto alla partecipazione di importanti sponsor, quali Mister Mix Dog S.r.l., Canicom Srl, Trabaldo Gino e l’ Armeria Italiano Venanzio, che hanno preso parte all’evento dandone un contributo fondamentale alla riuscita.
Ringraziamo quindi Pietro Picone, rappresentante per la Sicilia dei mangimi per cani Mister Mix;
un grazie a Venanzio Italiano.
L’organizzazione per il grande contributo organizzativo ringrazia il Circolo ANLC di Cianciana, il Presidente Provinciale Nino Montalbano, Giuseppe Bosciglo, il vice presidente regionale Salvatore Bosciglio e Vincenzo Di Benedetto.
Un grazie va anche ai giudici Francesco Messana ed Enzo Gazzitano, responsabile cinofilo della provincia di Agrigento, che hanno giudicato tutti i cani della batteria continentali e terminati questi, nel pomeriggio, dato maggior numero dei partecipanti nella batteria inglesi, hanno giudicato parte anche di questi.
I ringraziamenti soprattutto al delegato regionale per la cinofilia, nonché organizzatore del ”1° Trofeo A.N.L.C. Sicilia”, Calogero Costanza, anch’esso giudice di gara, che s’è occupato della batteria inglesi e al presidente regionale, Antonino Lampasona, che ha presidiato e supervisionato l’evento per intero, dando anch’egli una mano durante l’ intensa giornata.