I “Treni storici del gusto” 2019 in provincia di Agrigento

693

La Fondazione Ferrovie dello Stato, la Regione Sicilia e Slow Food hanno messo “sui binari” un ricco programma di treni storici e turistici che percorreranno le linee ferroviarie più suggestive e panoramiche della regione. La proposta segna, rispetto al 2018, un ulteriore passo in avanti nell’opera di valorizzazione delle linee turistiche siciliane e delle bellezze storiche e paesaggistiche della Sicilia con eventi che si svolgeranno per tutta la durata del 2019.

I 52 itinerari proposti, battezzati “I treni storici del gusto”, con 87 località da visitare, percorreranno le più belle zone della Sicilia e consentiranno di vivere un’esperienza di viaggio originale riscoprendo scorci e paesaggi che rappresentano le meraviglie dell’Isola. Direttamente dal finestrino di una carrozza degli anni ’30, la Sicilia scorrerà davanti agli occhi accompagnando il visitatore in una sorta di viaggio nella memoria. La millenaria Trinacria si rivelerà in tutta la sua bellezza mentre il treno, con il fascino del suo lento scorrere lungo binari senza tempo, si perderà nelle mille pieghe di un paesaggio unico al mondo. Una delle novità più rilevanti sarà l’abbinamento del treno storico con la gastronomia dell’Isola con i laboratori del gusto a cura di Slow Food.
I viaggiatori di questo programma di treni storici e turistici potranno degustare sia a bordo treno che a terra, tanti piatti e prelibatezze della cucina siciliana partecipando a sagre, manifestazioni culturali ed eventi a carattere enogastronomico organizzati nei vari comuni attraversati dalle linee ferroviarie e dai treni della Fondazione FS italiane.

Il calendario prevede diverse tappe in provincia di Agrigento. La prima il 28 aprile con il treno dei pani votivi e dei formaggi a San Biagio Platani e Sant’Angelo Muxaro. Poi il 2 giugno il treno dei prodotti della terra nelle aree interne, da Porto Empedocle a Caltanissetta, passando per Racalmuto. Il 9 giugno epicentro a Favara con il treno dei dolci e delle feste. Il 23 giugno con il treno dei formaggi con tappe e sosta a Porto Empedocle, Agrigento e Favara. Il 7 luglio seguirà il treno dei prodotti della terra con sosta a Porto Empedocle, Palma di Montechiaro e Licata. Il 14 luglio il treno della frutta e delle conserve dei Monti Sicani con tappa a Cammarata. Il 4 agosto è il turno del treno dei formaggi, meloni e agrumi con sosta a Santa Margherita Belice e Sambuca di Sicilia. Il 17 agosto con il treno dei pani votivi e formaggio nell’Agrigentino ad Agrigento e Porto Empedocle.