Ribera: Due extracomunitari marocchini ubriachi prendono a sassate l’ambulanza

1478

Due giovani extracomunitari, di nazionalità marocchina, sono ubriachi, si sentono male, vanno al pronto soccorso dell’ospedale e prendono a sassate l’ambulanza del 118 ferma davanti al nosocomio. E’ successo ieri sera intorno all’una quando i medici del pronto soccorso riberese e della postazione “Alpha 9 Ribera” hanno sentito dei forti rumori all’esterno della struttura sanitaria e hanno visto due persone, identificate poi per nordafricani, che a colpi di pietra stavano danneggiando il mezzo della Seus. Il personale medico e sanitario ha fatto in fretta a rientrare nella postazione per evitare di essere colpiti pure dalle sassate lanciate dai due marocchini ubriachi.
E’ scattato subito l’allarme e sul posto sono arrivati i carabinieri della locale tenenza che hanno fermato ed identificato i due che, tra i fumi dell’alcool, hanno dichiarato che si sono sentiti male perché avevano bevuto diverse bottiglie di birra e accusavano mal di pancia. I carabinieri li hanno denunciati per danni arrecati ai mezzi sanitari della Seus e per avere intimorito gli operatori del 118, oggetto di minacce e sassate.
Non è la prima volta che in ospedale arrivano lavoratori extracomunitari ubriachi e talvolta anche feriti per essersi presi a colpi di bottiglia. Sulla vicenda, denunciata dalla Seus, è arrivato un comunicato della società regionale che stigmatizza l’episodio, mentre il “Movimento unito dei dipendenti 118 Sicilia” ha scritto “che è vicino ai lavoratori ai colleghi Alpha 9 Ribera per il grave atto vandalico subito questa notte. Fortunatamente è stata danneggiata solo l’ambulanza e nessuno è rimasto ferito”.