Ribera: Chiude la rassegna con la premiazione degli attori di ieri e di oggi

708

Con la rappresentazione dell’ultima opera in calendario “Tre pecore Viziose” di Eduardo Scarpetta, ha chiuso i battenti nella lunga stagione, iniziata a dicembre, la Rassegna Teatrale “Ribera, Città delle Arance” che ha visto sul palcoscenico del teatro Lupo la premiazione finale di alcuni attori amatoriali che hanno fatto il teatro a partire dagli anni ’60 e le nuove leve che si sono affacciati sulla scena teatrale riberese ultimamente.
Il sindaco di Ribera Carmelo Pace, il direttore artistico della rassegna Enzo Raffiti e Calogero Vinci, presidente dell’associazione “San Michele” hanno premiato con un’artistica targa tre personalità collegate al teatro. Il prof. Pietro D’Anna, docente, “precursore del teatro riberese, per saputo dare gli stimoli dell’arte recitativa”, il dott. Leonardo Misuraca, segretario comunale, “che, come dirigente di un’amministrazione pubblica e con un passato legato al palcoscenico, ha saputo coniugare professione e aspirazioni di quanti amano il teatro” e Alberto Ciagola, volontario della parrocchia dell’Immacolata, “che, artefice di momenti di teatro e d’arte, riesce a coinvolgere tanti giovani nella cultura, nella religione e nel sociale”.
La serata è stata allietata con successo dall’associazione “Teatro Amicizia Allavam” di Ribera, sulla cresta dell’onda da 25 anni.