Lucca Sicula: il consiglio comunale è Plastic Free

1396

Il consiglio comunale di Lucca Sicula diventa “Plastic free”. In occasione dell’adunanza del 30 marzo 2019, i bicchieri e le bottiglie di plastica, solitamente presenti nell’aula consiliare, sono stati sostituiti con bottiglie di vetro e bicchieri biodegradabili compostabili.
Si tratta, afferma il presidente del consiglio Giuseppe Oliveri, di un semplice gesto dall’alta valenza simbolica con cui il consiglio comunale intende sensibilizzare i cittadini sul tema dell’inquinamento causato dalla plastica. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Salvatore Dazzo ha già espresso la volontà di portare avanti l’iniziativa “Plastic free” lanciata dal Ministro dell’Ambiente, promuovendo anche una campagna di informazione volta a diffondere buone pratiche per ridurre il consumo di plastica. Il primo cittadino Dazzo ha annunciato che la nuova normativa che vieta l’uso di oggetti di plastica, che inquinano l’ambiente, sarà estesa agli uffici pubblici, a scuole, agli esercizi commerciali.
Appena pochi giorni fa, il Parlamento europeo ha approvato definitivamente la direttiva che prevede il divieto di utilizzo, a partire dal 2021, di una serie di prodotti in plastica monouso e stabilisce, altresì, che gli Stati membri debbano raggiungere il 90 % di differenziata per le bottiglie di plastica entro il 2029.
Il sindaco Salvatore Dazzo ha precisato pure, aderendo all’iniziativa del Ministero dell’Ambiente, che il primo firmatario del ddl della Regione Siciliana sul progetto “Plastic Free” è stato il deputato Michele Catanzaro che aveva annunciato la novità ambientale durante una recente visita a Lucca Sicula sui danni dell’alluvione.