Ribera: Auto in mare a Seccagrande

1039

Quando sono arrivati i vigili del fuoco del distaccamento di Sciacca, inizialmente, hanno pensato ad una possibile tragedia, tra mare e terra. Poi, dopo un attento sopralluogo e non poca preoccupazione, hanno potuto appurare che sull’auto finita in mare non c’era proprio alcuno. La vicenda ha preso il via giovedì sera quando è scattato l’allarme per una autovettura finita in acqua sul lungomare di Seccagrande, la borgata estiva riberese. Un residente della località balneare ha visto una Polo Wolkswagen che galleggiava in acqua a qualche metro della spiaggia, sul tratto acciottolato proprio di fronte ad una pizzeria e ad un emporium di souvenir, a quell’ora chiusi.
Sono subito arrivati sul posto i vigili del fuoco di Sciacca che in acqua, ad alcuni metri dal bagnasciuga, si sono accertati che sull’auto non c’erano persone per cui è caduta l’allerta iniziale di fare intervenire eventualmente i sommozzatori del nucleo di Palermo. Una certa preoccupazione è circolata, ma è venuto fuori, dopo una breve indagine, che la Polo è scivolata da sola in mare, attraverso il basso costone. La spiegazione l’ha data la stessa proprietaria del mezzo che aveva posteggiato la macchina sulla strada e che era entrata in casa, senza accorgersi però di nulla.
Pare che a determinare la caduta dell’auto in mare possa essere stato il cattivo funzionamento meccanico del freno a mano. La proprietaria ha riferito di averlo messo quando è scesa dalla Wolkaswagen. Forse l’ingranaggio ha ceduto e la Polo è finita in mare che, in quel tratto, è poco profondo. La macchina nella stessa serata è stata recuperata con una gru dai vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento e riportata sulla via Leonardo Da Vinci che è la continuazione del lungomare Gagarin.